La Chiesa Madre consacrata al “Santissimo Crocifisso”, situata in Piazza Vittorio Emanuele, è l’edificio sacro più grande e più importante della città, fino agli inizi del 900 era addirittura l’unica chiesa del paese (a cui se ne sono aggiunte altre vista l’espansione urbana di Pachino). Essa è stata voluta dal Marchese Vincenzo Starrabba e da suo fratello Gaetano, entrambi fondatori di Pachino, venendo poi edificata dall’architetto Garrano intorno al 1790.


La Chiesa Madre di Pachino, consacrata al “Santissimo Crocifisso”.

La facciata del luogo sacro è in stile tardo barocco. Presenta un’imponente portale bronzeo raffigurante episodi biblici inquadrato da quattro colonne ioniche che sostengono un possente timpano triangolare sostenuto da quattro robuste colonne.

Più sopra vi è la finestra centrale, sormontata da un piccolo arco spezzato recante in mezzo un piccolo scudo triangolare, ai cui lati vi troviamo un doppio ordine di colonne ioniche Nella sommità della facciata troviamo un frontone trapezoidale (ammorbidito da bassorilievi a spirale) recante al centro lo stemma della città; ai lati di esso vi sono le due torrette campanarie.

L’interno a Navata unica è caratterizzato da possenti colonne in gesso che delimitano gli splendidi Altari votivi laterali e la volta, decorati da stucchi e decorazioni geometriche a bassorilievo . Da ammirare l’arco che divide la volta della Navata dal Presbiterio recante al centro una pregevole scultura raffigurante due Angeli che sostengono una targa votiva. A destra dell’Altare Maggiore vi è un’ampia Cappella fastosamente decorata, consacrata al “Santissimo Sacramento”; qui vi sono tumulati i resti mortali di Vincenzo e Gaetano Starrabba. Inoltre vi sono da ammirare la statua del “Sacro Cuore di Gesù” e il dipinto raffigurante “La Cena di Emmaus”. Dietro all’Altare Maggiore vi è un interessante organo a canne sovrastato dall’imponente “Crocifisso” ligneo a cui la Chiesa è stata consacrata.


L’interno della Chiesa Madre di Pachino.

Dentro la chiesa possiamo ammirare numerose opere d’arte tra statue, tele e pale settecentesche, ottocentesche e novecentesche tra cui due belle statue raffiguranti l’ “Ecce Homo” e “Santa Teresa del Bambin Gesù”.

Da questa chiesa parte ogni anno il 15 Agosto, la Processione di “Maria Assunta” (Patrona di Pachino) la cui statua è esposta in chiesa.

Torna indietro

Torna alla pagina precedente